Mi chiamo Margherita… e sono ipersensibile

La delicata e intensa testimonianza di Margherita Buy

” …Ma se uno è debole, fragile che male c’è? Chi ha detto che sono meglio i forti? Se faccio un sorpasso in autostrada ho un brivido, se mangio un bignè ho un brivido, se vedo cadere una foglia mi dispiace. A volte mi tocco la pelle e la sento. Se ci penso quando avevo paura del buio era più facile, adesso quando spengo la luce vengo sepolta dai ricordi. Nel traffico sono nervosa, nei bar un pò mi vergogno. Cammino stretta nelle mie spalle e spero che nessuno mi noti….”

ascoltala qui

Grazie a Margherita Buy della sua commovente e delicata testimonianza, che può aiutare molte persone altamente sensibili a tenere insieme la ricchezza e la complessità di questo tratto eccezionale (che riguarda il 20% della popolazione).

La sensibilità spiccata, o ipersensibilità, non è affatto una debolezza e non è solo un atteggiamento: è un modo di essere.

Che, come un gioiello prezioso, va protetto e amministrato con cura.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Sorry, the comment form is closed at this time.