search slide
search slide
pages bottom

LA MINDFULNESS BATTE GLI ANALGESICI

Non abusate di analgesici: quando il dolore è troppo forte è utile un’ora di meditazione. La capacità di concentrare la propria attenzione e liberare la mente infatti, avrebbe il potere di ridurre l’intensità del dolore fino al 40%. Non solo: abbasserebbe del 57% anche quella sensazione spiacevole che segue la sofferenza. Queste certezze sono il punto d’arrivo di uno studio, pubblicato sul Journal of...

CON LA MINDFULNESS IL CERVELLO CAMBIA

La mindfulness cambia il cervello. E noi con lui. Quando un individuo è sotto stress, diminuisce l’attività nella corteccia pre-frontale del cervello, zona responsabile del pensiero cosciente e della pianificazione. Contemporaneamente, aumenta l’attività nell’amigdala, ipotalamo e corteccia cingolata anteriore, regioni che si attivano rapidamente risposta allo stress e ad emozioni intense. La mindfulness praticata con costanza inverte...

INSCATOLARE L’INFERNO

Praticare #mindfulness è un viaggio intenso e sempre diverso. Certi giorni è come scendere all’inferno. Certe sessioni, soprattutto quelle della mattina presto, a volte sono come incontrare tutti i mostri degli inferi. Ma invece di scappare o lottare, provare a starci. E le sessioni che sembrano le peggiori, quelle in cui la mente è dannata e ti trascina ovunque e la riprendi, la riporti al respiro, e poi sfugge ancora e ancora la riprendi dolcemente...

« Previous Entries